Newsletter di RadioMaria

Newsletter di P. Livio - 4 Luglio 2017 

 

 


Cari amici, 
nel giorno dell'Anniversario la Regina della pace ha voluto ringraziare per la loro perseveranza tutti quelli che hanno risposto alla sua chiamata. Dall'inizio delle apparizioni fino ad oggi sono trascorsi quasi quarant'anni, un tempo enorme se si considera la velocità crescente con la quale la storia corre verso un futuro sempre più a rischio. 
Eppure la moltitudine di coloro che si son messi in cammino non ha fatto che crescere, nonostante le difficoltà, le tentazioni e le persecuzioni. Come un nuovo Mosè, la Gospa ha guidato il suo popolo, attraverso le insidie di un deserto infestato da serpenti, verso il traguardo della Terra promessa. Tuttavia ci sono anche quelli che, dopo essere stati liberati dalla schiavitù del Faraone infernale, hanno rimpianto le cipolle d'Egitto e si sono costruiti il loro miserabile vitello d'oro. Hanno perso la grazia della conversione e sono ritornati a vagare nel labirinto soffocante dell'effimero. Chi, dopo aver messo mano all'aratro, si volta indietro, apre la fessura attraverso la quale la serpe astuta entra per rubare le grazie e spargere i suoi veleni mortali. Chi, invece, è andato avanti nonostante i venti contrari, e non si è lasciato catturare dai pretesti per tornare indietro, ha fatto fruttificare le grazie ricevute ed è diventato uno degli apostoli sui quali la Madonna conta per illuminare le tenebre e salvare il mondo. I perseveranti hanno ricevuto il "grazie" dalla Gospa  e si sono sentiti ancora più motivati nel loro cammino. 
Chi si è stancato si trova a mani vuote e con tanti rimpianti. Tuttavia nulla è perduto. 
Le stanchezze, gli sbandamenti e persino i tradimenti vengono perdonati se uno si rialza e riprende il cammino. "Siate pronti: Questo tempo è un punto di svolta" ha ammonito la Regina della pace. Domandiamolo a noi stessi: "Siamo pronti?"

Vostro Padre Livio
(Editoriale in homepage www.radiomaria.it)

    

Messaggio della Regina della Pace a Mirjana, 2 Luglio 2017

Cari figli, 
grazie perché rispondete alle mie chiamate e perché vi radunate qui attorno a me, la vostra Madre Celeste. So che pensate a me con amore e speranza. Anch’io provo amore verso tutti voi, come ne prova anche il mio dilettissimo Figlio che, nel suo amore misericordioso, mi invia a voi sempre di nuovo. Lui,che era uomo, che era ed è Dio, uno e trino; lui, che ha sofferto a causa vostra sia nel corpo che nell’anima. Lui che si è fatto Pane per nutrire le vostre anime e così le salva. Figli miei, vi insegno come essere degni del suo amore, a rivolgere i vostri pensieri a lui, a vivere mio Figlio. Apostoli del mio amore, vi circondo col mio manto perché, come Madre, desidero proteggervi. Vi prego: pregate per il mondo intero. Il mio Cuore soffre. I peccati si moltiplicano, sono troppo numerosi. Ma con l’aiuto di voi — che siete umili, modesti, ricolmi d’amore, nascosti e santi — il mio Cuore trionferà. Amate mio Figlio al di sopra di tutto ed il mondo intero per mezzo di lui. Non dovete mai dimenticare che ogni vostro fratello porta in sé qualcosa di prezioso: l’anima. Perciò, figli miei, amate tutti coloro che non conoscono mio Figlio affinché, per mezzo della preghiera e dell’amore che viene dalla preghiera, diventino migliori; affinché la bontà possa trionfare in loro, affinché le loro anime si salvino ed abbiano la vita eterna. Apostoli miei, figli miei, mio Figlio vi ha detto di amarvi gli uni gli altri. Ciò sia scritto nei vostri cuori e, con la preghiera, cercate di vivere questo amore. Vi ringrazio.


 ascolta il commento al messaggio a cura di P. Livio

 

L'immagine può contenere: nuvola e sMS

I dieci segreti sono parte essenziale del messaggio 
(tratto da: La luce nella tempesta – Medjugorje e il destino del mondo – 
di P. Livio - Ed. Piemme)

Eliminare dai messaggi di Medjugorje  la tematica dei dieci segreti significherebbe svuotare il piano di Maria per salvare la nostra generazione dall’attacco di satana sciolto dalle catene. Medjugorje diventerebbe un evento di carattere devozionale e la parrocchia un santuario croato da aggiungere ai tanti altri. E’ ciò che molti si propongono di fare, senza però fare i conto con Colei che ha in mano le sorti della vicenda. Infatti  fin dai primi tempi delle apparizioni la Madonna ha introdotto la prospettiva dei dieci segreti che riguardano, secondo quanto ha affermato la veggente Mirjana in una lunga ed esauriente intervista a Radio Maria, sia la Chiesa che il mondo intero. La stessa cosa ha successivamente affermato il veggente Ivan, sempre in una intervista a Radio Maria, sottolineando che il tempo di prova dei segreti avrebbe riguardato soprattutto la Chiesa. Benché fin’ora la Regina della pace non ne abbia fatto esplicita menzione nei messaggi dati alla parrocchia attraverso la veggente Marija, di essi ha parlato e parla anche adesso ai veggenti.  I tre di loro che a tutt’oggi non hanno più le apparizioni quotidiane ( Mirjana, Ivanka, Jakov) hanno già avuto la rivelazione di tutti i dieci segreti. Gli altri tre ( Vicka, Marja, Ivan), che hanno ancora le apparizioni quotidiane, ne conoscono soltanto nove. Dai verbali della parrocchia si sa ad esempio che la Madonna ha parlato  alla veggente Ivanka dei segreti, rivelando i particolari di alcuni di essi, durante le  apparizioni annuali del 25 Giugno.
            E’ importante sottolineare il fatto che i segreti siano stati rivelati a tutti e sei i veggenti e non soltanto a qualcuno di essi. Ognuno di loro non conosce i segreti degli altri, anche se si può ipotizzare che, almeno in parte, siano uguali. Questa testimonianza corale, senza contraddizioni e senza smentite, riguardo alla loro esistenza e a quel poco che si conosce, depone indubbiamente a favore dell’estrema serietà di questa tematica. Riguardo al loro contenuto non è mai stato possibile carpirne qualcosa, nonostante i tentativi di vario genere . Ciò che si sa è pochissimo ed è stato manifestato perché così ha permesso la Madonna. Il terzo segreto riguarda un segno che la Madonna lascerà sulla montagna delle prime apparizioni  (Podbrdo) che, per testimonianza unanime dei sei veggenti, sarà “visibile, indistruttibile, durevole e bellissimo”.  Si sa inoltre che il settimo segreto riguarda  un avvenimento particolarmente doloroso che però, per le preghiere che sono state fatte, è stato mitigato. La Gospa ha incominciato a rivelare i segreti fin dai primi tempi delle apparizioni e la veggente Mirjana, che riguardo alla loro manifestazione svolgerà un ruolo particolarmente attivo, ha ricevuto il decimo segreto già nel Natale del 1982. Questo sta a indicare che la tematica dei dieci segreti, benché ultima nell’esecuzione, è certamente primaria nelle intenzioni della Regina della pace. Non si tratta di una tematica che si è aggiunta “dopo”, ma è una prospettiva presente fin dal principio. Possiamo affermare che il lungo periodo della presenza della “Gospa” in mezzo a noi è orientato al tempo dei segreti.  In questo senso possiamo dire che la dinamica delle apparizioni di Medjugorje è ben lungi dall’essere esaurita: Il pano di Maria è ancora in fase di realizzazione in vista del momento decisivo della battaglia e della vittoria.
La veggente Vicka ha affermato, in una intervista a Radio Maria, che durante l’attuazione dei segreti ci sarà ancora un veggente con le apparizioni quotidiane, le quali dopo un po’ cesseranno anche per lui. Tuttavia, per quanto riguarda le apparizioni, la Madonna ha mostrato in tutti questi anni una certa flessibilità. E’ perciò ragionevole lasciare spazio anche all’imprevedibile ( Ad esempio dal 1987 appare a Mirjana ogni 2 del mese per pregare per i non credenti, ma non si sa quanto durerà). Non bisogna però dimenticare che ai tre veggenti che non hanno più le apparizioni quotidiane la Madonna ha detto che apparirà loro una volta all’anno per tutto la vita: a Jakov ogni Natale; a Ivanka ogni 25 Giugno ( anniversario delle apparizioni); a Mirjana ogni 18 Marzo ( Lei ha affermato nella citata intervista che ciò non dipende dal fatto che quel giorno è il suo compleanno; tuttavia un giorno si saprà il perché di quella data). 
Benché la tematica riguardante i dieci segreti sia vivissima fin dai primi tempi delle apparizioni, divenendo col passare del tempo sempre più attuale, tuttavia non è molto quello che la Madonna, attraverso i veggenti, ha fatto sapere. In particolare non ne ha mai parlato nei messaggi dati dalla veggente Marija alla Parrocchia. Per quale motivo? La Madonna ha le sue ragioni che a noi, immersi nell’oscurità di questo mondo di tenebre, sfuggono. Tuttavia appare chiaro che a Lei sta a cuore innanzi tutto la nostra conversione, alla quale è legato lo svolgimento dei segreti e a questa ci chiama, senza cedere alle richieste della nostra malsana  e inconcludente curiosità. Tuttavia è giusto che la gente sappia tutto ciò che al riguardo la Regina della pace ci ha fatto conoscere per il nostro bene. Oltre a quanto già accennato, sono importanti alcuni messaggi dei primi tempi riguardanti il segno sulla montagna. Facendo riferimento ad esso la Regina della pace ha affermato:  “ Anche quando lascerò il segno che vi ho promesso, molti non crederanno. Verranno sulla collina, si inginocchieranno, ma non crederanno. E’ ora il tempo di convertirsi e di fare penitenza! “ ( 19 – 07 1981). “ Affrettatevi a convertirvi! Quando si manifesterà sulla collina il segno promesso sarà troppo tardi. Questo tempo di grazia costituisce per voi una grande possibilità per convertirvi e approfondire la vostra fede” ( 2 – 09- 1982).  “ Tutti i segreti che ho confidato si realizzeranno e anche il segno visibile si manifesterà. Ma non aspettate questo segno per soddisfare la vostra curiosità. Questo, prima del segno visibile, è un tempo di grazia per i credenti. Perciò convertitevi e approfondite la vostra fede! Quando verrà il segno visibile, per molti sarà già troppo tardi” ( 23 – 12- 1892). 
Nonostante la  Madonna ripeta che i segreti si realizzeranno, tuttavia si guarda bene dal favorire un pericoloso fatalismo rinunciatario; al contrario non cessa di sollecitare il nostro cambiamento di vita. Infatti non vi è dubbio che molto di quanto accadrà dipenderà anche dalla nostra situazione spirituale:   “Il mio cuore – afferma con accenti accorati la Madonna -  brucia d’amore per voi. La sola parola che desidero  dire al mondo è questa: conversione, conversione! Fatelo sapere a tutti i miei figli. Chiedo solo conversione. Nessuna pena, nessuna sofferenza mi è di troppo pur di salvarvi. Vi prego solo di convertirvi! Voi non potete immaginare ciò che accadrà, né ciò che Dio Padre manderà sul mondo. Per questo vi ripeto: convertitevi! Rinunciate a tutto! Fate penitenza! Ecco qui c’è tutto ciò che desidero dirvi: Convertitevi! Portate il mio ringraziamento a tutti i miei figli che hanno pregato e digiunato. Io presento tutto al mio divin Figlio per ottenere che egli mitighi la sua giustizia nei confronti dell’umanità peccatrice” ( 25 – 04 – 1983). “ Soffro molto per i non credenti. Anche loro sono figli miei! Non sanno quale tremendo castigo li aspetta! Tutto quello che ho confidato si realizzerà. Anche gli ammonimenti al mondo si verificheranno. Però non dovete pensare per questo che Dio abbia un cuore duro. Guardatevi intorno e vi renderete conto di quanto siano immersi nel peccato gli uomini d’oggi. E così direte più che Dio ha un cuore duro. Piuttosto, voi dovreste pregare di più per i non credenti e per i peccatori” ( 25 – 10 – 1985). 
Possiamo dunque affermare che, come sostiene la veggente Mirjana nella citata intervista, tutti i dieci segreti si realizzeranno, così come il Signore ha stabilito, traendo dal male attuale un bene futuro, che per il momento, ci sfugge. Tuttavia ben diversa sarà la situazione se nel tempo delle tenebre  risplenderà la luce, la fortezza e l’amore di coloro che avranno approfittato del tempo di grazia che Dio ci concede. In questa prospettiva vanno intese alcune affermazioni della Regina della pace, la quale desidera che non perdiamo mai la fiducia: “ Bisogna – afferma – annunciare al mondo la realtà, cioè la serietà degli eventi futuri. Però non bisogna togliere la speranza perché Dio ha un suo programma e ciò che realmente conta per la gente è la conversione e la vita di fede” ( 13 – 09 –1983). “ “Quelli che fanno predizioni catastrofiche sono falsi profeti. Essi dicono: in tale anno, in tale giorno, ci sarà una catastrofe. Io ho sempre detto che il castigo verrà se il mondo non si converte. Perciò invito tutti alla conversione. Tutto dipende dalla vostra conversione” ( 15 – 12- 1983).
Queste rivelazioni, che la Madonna ha offerto a tutti nei primi anni delle apparizioni , non sono state seguite da altre nei messaggi dati successivamente alla parrocchia. Tuttavia la Madonna non ha mai cessato di parlarne ai veggenti. La Regina della pace avrebbe voluto dirci di più anche a noi ma, a quanto si comprende da un messaggio speciale dato a Mirjana per la parrocchia, è una grazia che non abbiamo meritato. Infatti la “Gospa”, dopo aver rimproverato i parrocchiani per la scarsa adesione ai messaggi, così si è espressa: “ Qui ci sono dei segreti, figli miei! Non si sa di che si tratta, ma quando lo si verrà a sapere, sarà tardi! Ritornate alla preghiera. Nulla è più importante di essa. Vorrei che il Signore mi permettesse di chiarivi almeno in parte i segreti; ma sono già troppe le grazie che vi offre. Pensate a quanto voi offrite a lui. Quando avete rinunciato l’ultima volta a qualcosa per il Signore?” 
(28 – 01 – 1987). 

Da allora la Madonna non ha detto più nulla al riguardo perché ci fosse comunicato. Evidentemente non lo abbiamo meritato. Tuttavia si tratta di un argomento che il tempo che passa rende sempre più vivo. Infatti la Madonna continua a ripetere che questo è un tempo di grazia del quale dobbiamo approfittare. D’altra parte è proprio la situazione drammatica nella quale il mondo sta entrando, con i gravi e ben noti pericoli per la sua stessa sopravvivenza, a rendere la prospettiva dei dieci segreti di estrema attualità. La Regina della pace non ci ha rivelato molto sul futuro, ma non vi è dubbio che in tutti questi anni ci ha preparato ad affrontarlo. Oscurare questo aspetto del messaggio di Medjugorje significherebbe falsare la prospettiva delle apparizioni. Infatti è nel tempo dei dieci segreti che la battaglia fra la Donna vestita di sole e il dragone infernale toccherà il suo culmine e si aprirà per l’umanità una prospettiva piena di luce e di speranza. La pedagogia della Regina della pace, pur non parlando ormai da tempo dei segreti, è quella di preparare i cuori ad affrontarli con la forza della fede e della preghiera. I suoi accenni al futuro si moltiplicano, avvertendoci che sarà ben amaro per i non credenti: “Il mio amore è più forte del male, figlioli,  perciò avvicinatevi a Dio perché possiate sentire la mia gioia in Dio. Senza Dio, figlioli, non avete né futuro, né speranza, né salvezza, perciò lasciate il male e scegliete il bene” (25-07-2015). Nel medesimo tempo conforta quelli che hanno risposto alla chiamata assicurandoli che ci prega non ha paura del futuro e chi digiuna non ha paura del male.


 

 



 alla prossima newsletter!

   

CERCHI QUALCOSA?

Contenuti Medjugorje

RADIO MARIA E IL PAPA

notizie radio vaticana

Ricerca Collaboratori

Se vuoi collaborare con noi clicca qui

Le nostre preghiere

Notizie dal mondo della chiesa

Radio Maria - Via Milano 12, 22036 Erba (CO) - CF 94023530150 - info.ita@radiomaria.org

Privacy | Mappa del sito | Versione stampabile | Entra | © 2008 - 2017 Radio Maria | Powered by WFRM