Newsletter di RadioMaria

Newsletter di P. Livio - 26 Aprile 2017 

 

 

L'immagine può contenere: 1 persona, primo piano

Cari amici,
la Regina della pace nel messaggio del 25 Aprile ci esorta  a testimoniare con coraggio la sua presenza a coloro che sono lontani, perché si avvicinino a Dio. La Madonna vuole raccogliere vicino al suo Cuore Immacolato il maggior numero possibile di persone, perché siano luci che brillano e che indicano il cammino.

Vostro Padre Livio



Messaggio della Regina della Pace a Marija, 25 aprile 2017

"Cari figli! 
Amate, pregate e testimoniate la mia presenza a tutti coloro che sono lontani. 
Con la vostra testimonianza ed il vostro esempio potete avvicinare i cuori che sono lontani da Dio e dalla Sua grazia. Io sono con voi e intercedo per ciascuno di voi perché con amore e coraggio testimoniate ed esortiate tutti coloro che sono lontani dal mio Cuore Immacolato. 
Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


Ascolta il commento al messaggio a cura di P. Livio



 

VI PRESENTIAMO, DI SEGUITO, ULTIMO CAPOLAVORO DI P. LIVIO:
LA LUCE NELLA TEMPESTA - Medjugorje e il destino del mondo (Edizioni Piemme)



Questo libro si fonda sulla convinzione che a Medjugorje è davvero la Madonna a parlare e a gettare una luce nel buio dei nostri tempi. Esprime una convinzione personale e non vuole certo sostituirsi al giudizio dell’Autorità Ecclesiastica, che rimane al riguardo l’unico punto di riferimento indiscutibile e sicuro. In questo lungo arco di tempo la Chiesa si è mossa con grande saggezza pastorale, astenendosi dall’esprimere un giudizio definitivo sulla soprannaturalità delle apparizioni, ma lasciando liberi i pellegrini di accorrere a Medjugorje, divenuto nel frattempo una fonte inesauribile di rinnovamento spirituale. 
In altre parole la Chiesa ha permesso alla Regina della pace di realizzare il suo piano di misericordia e di salvezza, proteso a salvare le anime dalla rovina eterna e il mondo dalla folle corsa verso l’autodistruzione.

Il tempo ha lavorato a favore di Medjugorje, portando a maturazione frutti straordinari.  Il messaggio è divenuto sempre più attuale e la presenza di Maria, in questo passaggio storico drammatico, si rivela sempre più necessaria. Guardando al quadro di insieme, a come la Madonna si presenta, alle parole che ci rivolge e al piano di salvezza che sta realizzando, non si può che concludere che siamo di fronte al più grandioso intervento della Madre di Dio, come mai c’è stato prima e come mai più ci sarà in avvenire, come lei stessa ci ha rivelato. 
Di fronte a questo avvenimento  gli uomini  saranno chiamati a prendere posizione e a fare una scelta personale, credenti, non credenti e seguaci di altre religioni. Nessuno potrà chiamarsi fuori perché, se a Fatima la Madonna  aveva dato la possibilità di evitare l’immane strage della seconda guerra mondiale, a Medjugorje la posta in palio è la stesso futuro dell’umanità, sulla quale pende la spada di Damocle dell’autodistruzione. 

E’ il contesto storico stesso nel quale viviamo a rendere sommamente credibile la presenza della Regina della pace, che, man mano che il tempo passa, appare come l’ancora estrema di salvezza.

Infatti una tenebra fitta avvolge il mondo, dove la "colonizzazione ideologica" penetra ovunque, diffondendo la menzogna su Dio e sull’uomo. L’accecamento è tale che l’umanità non si rende conto che sta rapidamente correndo verso l’abisso dell’autodistruzione, senza che nessuno sia in grado di fermare la corsa. Satana sta preparando il rogo universale nel quale bruciare il pianeta e trascinare le anime all’inferno. L’umanità sta  trasformando la terra in un campo di sterminio e non si vede chi riesca a farle cambiare strada. Nessuno, eccetto i veggenti di Medjugorje, conosce nel loro contenuto i segreti dal quarto al settimo,  ma non è difficile immaginare fino a dove possa arrivare la malvagità degli uomini sobillati da satana. Con i mezzi di distruzione  di cui l’umanità dispone, la guerra e il terrorismo potrebbero rapidamente divenire una tragedia globale, dalla quale non si vede chi ci possa salvare.

Aprire gli occhi sulla realtà significa rendersi conto che “il mondo nuovo senza Dio” che abbiamo costruito non ha futuro e che nessuno è in grado di scongiurare la catastrofe imminente. Non è necessaria la fede per capirlo. Verrà il momento in cui gli uomini accecati apriranno gli occhi e, nel momento della rovina, vedranno all’opera Colei che l’Onnipotente ha inviato in nostro soccorso.. Nessun altro, se non la Regina della pace, potrà salvare la nostra generazione e il pianeta sul quale viviamo. Lo farà insieme a quelli che rispondono alla chiamata e l’aiutano nella realizzazione dei suoi piani di misericordia. Nel momento in cui la tenebra si espande, la Madre li incoraggia dicendo: "Non abbiate paura, Non siete soli. Io sono con voi”  (02.04.2016).

Vai alla scheda del libro ed accedi al primo capitolo
Immagine correlata

RICHIEDILO AI NOSTRI UFFICI:


 





 

 alla prossima newsletter...

   

CERCHI QUALCOSA?

Contenuti Medjugorje

RADIO MARIA E IL PAPA

notizie radio vaticana

Ricerca Collaboratori

Se vuoi collaborare con noi clicca qui

Le nostre preghiere

Notizie dal mondo della chiesa

Radio Maria - Via Milano 12, 22036 Erba (CO) - CF 94023530150 - info.ita@radiomaria.org

Privacy | Mappa del sito | Versione stampabile | Entra | © 2008 - 2017 Radio Maria | Powered by WFRM