Newsletter di RadioMaria

Newsletter 5 luglio 2016 

 

Cari amici, 

il messaggio della Regina della pace del 2 Luglio a Mirjana  è particolarmente intenso ed ogni sua parte va meditata e assimilata nella luce dello Spirito Santo. La Madonna ci invita a comprendere la grazia della Sua presenza “reale e vivente”, orientata a farci incontrare con “il Cuore di Gesù, il cuore della fede, l’Eucaristia”, nella quale egli ritorna “vivente” in mezzo a noi. Ci ricorda che l’unica cosa che ci appartiene sulla terra è la nostra anima, che dovremo portare “sudicia o pura” davanti al Padre celeste”. Ci conforta esortandoci a confidare in suo Figlio perché “Egli farà per voi quello che non sapreste nemmeno chiedere”. Ci rasserena dicendo che “con amore materno asciuga le nostre lacrime”.
Vostro Padre Livio

Messaggio del 2 luglio a Mirjana
“Cari figli
la mia presenza reale e vivente in mezzo a voi deve rendervi felici, perché questo è il grande amore di mio Figlio. Egli mi manda in mezzo a voi affinché, con materno amore, io vi dia sicurezza; affinché comprendiate che dolore e gioia, sofferenza e amore fanno sì che la vostra anima viva intensamente; affinché vi inviti nuovamente a celebrare il Cuore di Gesù, il cuore della fede: l’Eucaristia. Mio Figlio, di giorno in giorno, nei secoli ritorna vivente in mezzo a voi: ritorna a voi, anche se non vi ha mai abbandonato. Quando uno di voi, miei figli, ritorna a lui, il mio Cuore materno sussulta di felicità. Perciò, figli miei, ritornate all’Eucaristia, a mio Figlio. La strada verso mio Figlio è difficile e piena di rinunce ma, alla fine, c’è sempre la luce. Io capisco i vostri dolori e le vostre sofferenze e, con materno amore, asciugo le vostre lacrime. Confidate in mio Figlio, poiché Egli farà per voi quello che non sapreste nemmeno chiedere. Voi, figli miei, voi dovete preoccuparvi soltanto per la vostra anima, perché essa è l’unica cosa che vi appartiene sulla terra. Sudicia o pura, la porterete davanti al Padre Celeste. Ricordate: la fede nell’amore di mio Figlio viene sempre ricompensata. Vi chiedo di pregare in modo particolare per coloro che mio Figlio ha chiamato a vivere secondo lui e ad amare il loro gregge. 
Vi ringrazio”.

 

ascolta/ scarica l'audio del commento al messaggio di P. Livio


Telefonata di Marija da Medjugorje in diretta con P. Livio
25 giugno 2016 nel 35° Anniversario

"Cari figli! 
Ringraziate Dio con me per il dono che Io sono con voi. Pregate, figlioli, e vivete i comandamenti di Dio perché siate felici sulla terra. Oggi, in questo giorno di grazia desidero darvi la mia benedizione materna di pace e del mio amore. Intercedo per voi presso mio Figlio e vi invito a perseverare nella preghiera perché con voi possa realizzare i miei piani. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.”

P. Livio: Come sta vivendo Medjugorje questo 35° anniversario?
Marija: Con tanta gioia e gratitudine nel cuore. Tante persone hanno partecipato alla novena che è stata impegnativa e molto bella anche con le salite sulla Collina delle apparizioni durante la notte e durante il giorno. Quest’anno abbiamo voluto fare anche noi veggenti la novena con i pellegrini, iniziando alle 6 e pregando il Rosario. E’ stato molto forte e la presenza della Madonna si sentiva. Dove c’è la preghiera, la Madonna si sente. Ieri sera la Madonna è apparsa sulla Collina con un’apparizione straordinaria che è durata a lungo e questa sera ci ha dato il messaggio. Alla S. Messa di questa sera sull’altare c’erano 251 sacerdoti. Ai confessionali ci sono lunghe file con tanti sacerdoti che stanno confessando. Qui si sente la presenza di Dio. La S. Messa è appena conclusa e ora c’è l’adorazione che continuerà tutta la notte. C’era l’orchestra di Dubrovnik; una grande festa con canti di gioia, di giubilo e di ringraziamento alla Madonna. Abbiamo vissuto commossi anche le prediche che ogni sera hanno fatto i frati, con tanta gente che è venuta qua. Si sente proprio il Paradiso. Ci sono molti pellegrini. Questa mattina, quando sono andata sulla Collina delle apparizioni, ho visto tante persone croate che sono venute e che salivano a piedi nudi. Li ho salutati e ho parlato con loro prima di cominciare la preghiera. Mi hanno detto che hanno camminato tutta la notte e alcuni hanno camminato per tre giorni a piedi nudi per le intenzioni della Madonna. Io penso che una persona che cammina per giorni a piedi nudi per le intenzioni della Madonna, lo fa solo perchè c’è la fede. Grazie a Dio, in questi giorni la fede si sente e si percepisce fortemente qui a Medjugorje.

P. Livio: La Madonna ci ha detto anche di vivere i Comandamenti e lo aveva detto ancora in questi ultimi tempi.
Marija: Anche oggi la Madonna ci ha detto di vivere i Comandamenti, perchè solo così possiamo essere felici sulla terra. Cioè dice che non c’è la felicità sulla terra senza i Comandamenti. La Madonna ci sta ripetendo: “Senza Dio non avete nè futuro, nè vita eterna”. Per questo ci dice di vivere i Comandamenti di Dio.

P. Livio: Quando avete avuto l’apparizione il 25 giugno 1981, voi immaginavate che potesse durare così tanto?
Marija: No, non potevamo immaginare. Ogni giorno stiamo vivendo questa grazia. Non so se potete capire: per noi la presenza della Madonna e la sua apparizione non è diventata un’abitudine, ma è ancora una sorpresa, un dono, una grazia; è il Paradiso che scende sulla terra. Questa sera nella sacrestia prima della Messa parlavo con i frati e le suore: erano commossi vedendo la statua della Madonna che veniva portata in processione con tanti fiori in mezzo a tutta la gente e con tanti sacerdoti che andavano sull’altare. Hanno detto che batteva il loro cuore. Allora io ho detto sorridendo: “Voi vi commuovete per aver visto una statua! E io che vedo la Madonna vera, che scende dal Paradiso!” Mi commuovo ancora oggi e ringrazio Dio per questo grande dono.

P. Livio: Secondo te perchè questa presenza è così lunga?
Marija: Perchè credo che stiamo passando un momento difficile e l’uomo ha perso Dio. La Bibbia ci dice: “Maledetto l’uomo che confida nell’uomo”. Invece noi stiamo confidando purtroppo nell’uomo e non in Dio. Per questo la Madonna appare e ci dice: “Ritornate a Dio, perchè senza Dio non avete futuro, nè vita eterna”.

P. Livio: Ci puoi raccontare quel 25 giugno 1981 quando hai visto la Madonna per la prima volta? Perchè il 24 tu e Jakov non c’eravate.
Marija: Nessuno di noi poteva immaginare e pensare che la Madonna apparisse di nuovo. Il primo giorno, 24 giugno, la Madonna è apparsa sulla Collina con Gesù Bambino in braccio, che era coperto con un velo e a volte lo scopriva per mostrarlo. Coloro che l’hanno vista, il giorno dopo sentivano il desiderio e il bisogno di ritornare là sotto la Collina per vedere se la Madonna appariva ancora. Siccome c’era il comunismo, i miei genitori avevano paura per mia sorella Milka, che aveva visto la Madonna il giorno prima, e l’hanno portata via. Durante il comunismo, tanti sono finiti in prigione e tanti sono stati presi dalla polizia e non sono più ritornati. Non si sa dove sia la loro tomba. Io sono rimasta a casa a preparare la cena e quando Vicka è passata a chiamare mia sorella perchè sentiva il bisogno di andare là, mia sorella non c’era, c’eravamo solo io e Jakov. Siamo andati con lei più per curiosità. Mai potevo immaginare che la Madonna potesse apparirmi. La Madonna era sulla Collina e ci ha chiamato. Ci siamo spaventati... Nel salire, le pietre, i rovi, i cespugli non esistevano più, sembrava che noi camminassimo sulle nuvole. I primi giorni aspettavamo ai piedi del monte la Madonna e, quando appariva, andavamo su da Lei. Queste erano le esperienze dei primi giorni. Le persone hanno cercato di seguirci, ma noi andavamo molto più in fretta. Hanno detto che sembrava che noi volassimo.

P. Livio: Il 26 giugno, dopo che tutti voi sei veggenti avete avuto l’apparizione, tu hai avuto un’apparizione specialissima.
Marija: Sì, la Madonna è apparsa sulla Collina e dopo l’apparizione io sono scesa per una stradina che noi chiamavamo “delle pecore”, perchè volevo tornare a casa velocemente evitando tutta quella gente venuta per aver saputo della presenza della Madonna. La gente continuava ad arrivare, di giorno e di notte. Mentre scendevo, la Madonna mi è apparsa e ha detto. “Pace, pace, pace. Pace con Dio. Pace tra gli uomini. Pace nel cuore delle persone”. Questo fu il primo messaggio che ha dato la Madonna mentre piangeva. Dopo qualche giorno la Madonna ha detto che è arrivata qua come la Regina della pace. Io ero scioccata. Noi eravamo bambini e mi sembrava una cosa troppo grande. Quando sono arrivata alle case, ho cominciato a gridare e ho detto che la Madonna ha pianto e ha detto: “Pace! Fate pace fra voi! Rappacificatevi!” E tante famiglie, come anche tanti fratelli, che erano in guerra, hanno fatto la pace. Ricordo che le mie amiche di scuola, conoscendo me come una bambina timida, sono rimaste scioccate nel vedere che io gridavo “Pace!”. E dicevano che lo Spirito Santo era su di me. Non eravamo noi, ma era la presenza della Madonna che ci trasformava. Non avevamo più paura di niente, nè della prigione, nè della morte, di niente. Nel nostro cuore e nella nostra mente c’era la Madonna con la sua presenza e i suoi messaggi. Questo colmava la nostra vita e ci riempiva di gioia. Con la Madonna, sentivamo la presenza del Paradiso, anhe se non si mangiava, non si beveva, non si dormiva... La nostra casa era sempre assalita. La mamma, disperata, diceva: “La nostra casa non è più nostra, è diventata come la stazione dei treni”. La gente arrivava, andava, curiosava e noi cercavamo di dare da bere, da mangiare, tutto quello che avevamo... Mi domandavo perchè era capitato a me. Non sono migliore degli altri. Eravamo tutti sorpresi. Anche i miei genitori non sapevano cosa fare e mai potevano pensare che la Madonna scegliesse la nostra famiglia. Hanno cominciato a pregare: “Sia fatta la tua volontà”.

P. Livio: In questo messaggio la Madonna dice che deve realizzare i suoi piani con noi...
Marija: Noi non sappiamo quali sono i piani di Dio e della Madonna, ma questa sera la Madonna ci ha detto: “Vi invito a perseverare nella preghiera perchè con voi possa realizzare i miei piani”. Io credo che la Madonna stia realizzando il trionfo del suo Cuore Immacolato, come ha detto a Fatima, anche attraverso di noi che abbiamo detto sì alla santità, sì a vivere i suoi messaggi, sì a vivere i Comandamenti di Dio, sì a vivere e a gioire nella legge di Dio... Noi siamo poveri strumenti, ma quando il Signore ci prende, ci trasforma... Oggi facciamo gli auguri a tutti quelli che vivono i messaggi della Madonna... Ora vado ad unirmi con gli altri nell’Adorazione di Gesù per ringraziarLo di questa giornata. Da ultimo dico che Medjugorje è la Madonna, è la Madre, è la Mamma del Cielo. Finchè Lei è con noi e ci guida, siamo sereni; perchè Lei è la nostra speranza, Lei è la stella che ci sta portando verso il suo Gesù. Diamo a Lei tutto il nostro passato e lasciamoci guidare da Lei. Consacriamoci al suo Cuore Immacolato per essere un po’ simili a Lei. Per questo adesso pregherò per voi con tutto il cuore davanti a Gesù.

Marija ha pregato il “Magnificat” e il Gloria.
Padre Livio ha concluso con la benedizione.


 

L’umiltà è un atteggiamento fondamentale per poter ascoltare la voce di Dio. L’Onnipotente infatti si china sugli umili per parlare al loro cuore. Dio sceglie sempre le persone semplici e modeste per le sue missioni di salvezza.
L’umiltà le rende capaci di ascoltare quello che chiede, senza nulla aggiungere e nulla togliere, senza deformazioni e senza adattamenti. Il profeta tanto è grande quanto è umile. L’umiltà lo rende docile nell’ascolto e fedele nella testimonianza. L’umiltà fa sì che la voce dell’Altissimo passi nitida e intatta da cuore a cuore. L’anima dell’umile è uno specchio nel quale la volontà di Dio risplende purissima senza ombre che la offuschino.Considera l’ancella del Signore nel momento cruciale per la salvezza del mondo.


Porta in vacanza con te l'ultimo capolavoro di P. Livio
LA GRANDEZZA DELL'UMILTA' - La Virtù che Salverà il Mondo
di P. Livio - Edizioni Piemme


Puoi richiederlo ai nostri uffici
Tel. 031-610600  info.ita@radiomaria.org
oppure consulta il nostro catalogo online

alla prossima newsletter! 

   

CERCHI QUALCOSA?

Contenuti Medjugorje

RADIO MARIA E IL PAPA

notizie radio vaticana

Ricerca Collaboratori

Se vuoi collaborare con noi clicca qui

Le nostre preghiere

Notizie dal mondo della chiesa

Radio Maria - Via Milano 12, 22036 Erba (CO) - CF 94023530150 - info.ita@radiomaria.org

Privacy | Mappa del sito | Versione stampabile | Entra | © 2008 - 2017 Radio Maria | Powered by WFRM